Il buon cibo è la chiave per essere più sani ma anche più produttivi? Sicuramente si, almeno per me

close up photo of sugar cubes in glass jar
Photo by Suzy Hazelwood on Pexels.com

Una buona produttività lavorativa passa da uno stato d’animo tranquillo, a sua volta la serenità è amica di un’alimentazione più sana. Un circolo virtuoso dal quale non possiamo uscire, non si tratta di essere salutisti o di arrivare in salute al gran finale (per citare Dalla) ma semplicemente di vivere meglio il tempo che ci è concesso per passeggiare su questo pianeta. 

Lo zucchero non ci fa bene se dobbiamo rimanere concentrati. È uno studio ormai famoso che lo dice, è datato 2016 ma forse lo abbiamo ignorato perché ci faceva comodo. Ora sappiamo quanto questo elemento sia dannoso, è legato a doppio filo con patologie cardio vascolari e oncologiche. Ho sperimentato e assimilato questa notizia, ho notato che eliminando diversi alimenti risparmiavo nel carrello della spesa e stavo decisamente meglio. Il mio stato era meno affaticato quando mi sedevo a lavorare. 

Creare la dipendenza. È un alimento  che somiglia molto ad altri meccanismi perversi, crea dipendenza. Se vogliamo migliorare la nostra  produttività dobbiamo adottare uno stile di vita corretto, un modo anche per evitare fastidiosi contrattempi come nausea, mal di testa e cali di pressione. 

Un modo per cambiare vita. Quanto l’attenzione migliora la giornata prende un’altra piega, ad esempio:

  • Lasci prima la postazione di lavoro per dedicarti alla tua vita
  • La lista delle cose da fare si assottiglia velocemente
  • I progetti vengono consegnati in tempo

Non trascurerei affatto il primo punto, dedicarsi a qualcosa che ci piace stimola la creatività. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.