web reputation

La nostra web reputation – reputazione digitale –  è salva. Nei prossimi giorni Facebook lancerà una nuova funzionalità che si chiama gestisci attività. Viene in soccorso a tutti quelli che, come me, a volte hanno dei pentimenti per alcuni vecchi post ancora visibili sul diario. 

Come funziona? 

È molto semplice, consente di cancellare in blocco un po’ di post oppure può farlo singolarmente, inoltre consentirà di avere delle opzioni di filtro così da poter cercare comodamente o la persona citata o la data approssimativa. Il rollout inizialmente sarà attivo sulle app mobili del social, successivamente sulla versione desktop. La nostra reputazione digitale sarà tecnicamente salva, infatti, è stata fatta proprio con questo scopo, ossia quello di aiutare ad eliminare post inutili o imbarazzanti. Come per Gmail o altri client di posta rimarrà nel cestino per trenta giorni, avremo tempo per eventuali ripensamenti. Anche in questo caso si potrà decidere se svuotarlo definitivamente o, in alternativa, archiviare gli scritti e quindi decidere di non renderli pubblici.

Lo strumento clear history 

Lo scorso anno Facebook inaugurò questo strumento che prometteva, visto il nome, di disconnettere i dati di navigazione dal proprio account. In realtà rimuoveva solo il collegamento con l’account Facebook. 

Twitter si affida ad app di terze parti per la web reputation

Twitter  non ha ancora uno strumento ufficiale per l’eliminazione definitiva dei nostri scritti, ci si deve affidare a strumenti di terze parti per cancellare vecchi tweet. 

fonte: the verge